Tre uomini a zonzo lungo la via Francigena (seconda parte)

NEWSLETTER: Clicca qui per visualizzare la newsletter originale

Caro appassionato,

siamo tornati operativi dal 31 agosto e più carichi che mai!
Ti avevamo lasciato con il racconto della Via Francigena del nostro amico Emanuele. Ebbene, di seguito trovi il resto della storia e di come è andata a finire.

Ora che si avvicina il periodo di riposo delle nostre amate compagne di viaggio, potrebbe essere l’occasione per… scoprilo in fondo alla mail!

Buona lettura e buon rientro a lavoro/scuola!

Cicli Drali


Giorno 1: Genova-Levanto

100km per 1450 di dislivello passando dal passo del Bracco

Inizio dolce con un paesaggio memorabile, salita verso il passo con odori di temporale appena passato e nebbia che si alzano dal fondovalle, temperatura ottima, vera chicca della giornata il tracciato dell’ex ferrovia Framura-Levanto convertita in ciclabile, quasi tutto in galleria.

Giorno 2: Levanto-Lucca

137km, 1500 di dislivello

Sulla strada, abbiamo incontrato un altro ciclo-viaggiatore e con lui abbiamo percorso qualche chilometro insieme.

Tuttavia, siamo stati costretti a lasciarlo indietro poiché, a confronto con lui, eravamo dei Frecciarossa.

Giorno 3: Lucca-Ponte d’Arbia

160km, 1830 metri di dislivello

Al terzo giorno abbiamo macinato molti più chilometri che i giorni precedenti. Infatti agli ultimi 15km, alla media di 30km/h, il compagno Simone ci ha praticamente tirato il collo a entrambi.

Fortunamente, a Gambassi Terme abbiamo pedalato sotto una leggera e rinfrescante pioggiarellina.

Giorno 4: Ponte d’Arbia-Orvieto

124km, 2065 metri di dislivello

Meno chilometri ma più difficili. Per circa 20km abbiamo avuto il vento contro e di traverso.

Come se non bastasse, Simone e Alex si sono messi a ciucciarmi le ruote ben riparati dietro le borse!

Giorno 5: Orvieto-Roma – FINE

160km, 2065 metri di dislivello

Da Viterbo, Alex optò per lasciare completamente il percorso della via ciclo-frangicena fino a Roma dove riuscì a prendere anche il Testimonius (pergamena che certifica almeno 100km di percorrenza sulla via Francigena).

Noi ovviamente arrivando molto più tardi trovammo tutto chiuso per la certificazione.


Prima del letargo, fattela lavare da noi!

Non dimenticare che presso il nostro negozio abbiamo tutto quello che serve per tirare a lucido la tua compagna di avventure.
Il Drali è pronto a sistemarti la bici sotto qualsiasi punto di vista.