STORIA CORSE


dal 1800 verso il futuro,
su una bicicletta da corsa.
l’inizio di un’era
La storia di Drali e le corse nasce ai tempi di Carlo Drali, padre di Giuseppe, quando incontra Edoardo Bianchi che gli affida la responsabilità della squadra corse. Lì Carlo avrà modo di incontrare i ciclisti professionisti dell’epoca, tra cui Girardengo, Olmo, Aspisi e il pistard Bergomi e di preparare le loro biciclette a marchio Bianche per le varie corse.
una collaborazione speciale
Una volta creata la Bicicletteria Drali quella passione per le corse verrà applicata al nuovo marchio che esordisce nel 1933 con la Coppa Drali che verrà poi purtroppo interrotta nel 1940 per causa della guerra.

Una volta ingaggiato Fausto Coppi dalla Bianchi, Carlo e il giovane Peppino vengono incaricati di preparare la prima bicicletta per il grande campione e sarà con quella che vincerà poi la Sanremo nel ‘46.

biclette
“specialissime”

A livello amatoriale, all’inizio degli anni ’60, le Specialissime Drali iniziano ad imporsi al punto da diventare le bici ufficiali dello Sporting Club Genova e ad equipaggiare squadre dilettantistiche dell’epoca come la KIMSA e la BONI.

Negli anni ’70, chiuso il reparto corse Bianchi, alla Drali viene dato mandato di vero e proprio reparto corse per gli sportivi che desiderano bici su misura.
le nuove “squadre corse”
L’attività del Reparto Corse rinasce poi nel 2018 quando viene creata la Steel Drali, squadra dedita principalmente a gare a scatto fisso con biciclette Drali in acciaio con congiunzioni su misura.

Da questa esperienza è rinata l’attività del marchio rivolta alle competizioni su strada che è continuata nel 2019 con la nascita di DRALI MILANO e con le collaborazioni con i Team Asnaghi e Asnaghi Gran Fondo.
La bicicletta ha un’anima.
Se si riesce ad amarla,
vi darà emozioni che
non dimenticherete mai.
chevron-downarrow-rightcross-circle